Disclamer: Ricordo che il presente servizio viene offerto come ludico e di intrattenimento e quindi rispetta tutte le leggi vigenti *** La cartomanzia non è una scienza esatta, si consiglia sempre e comunque di mantenere un distacco critico.


La Divinazione

L
a divinazione è la scienza che permette di ricevere informazioni da una fonte soprannaturale. In quasi tutte le culture e in moltissime religioni si sono trovate pratiche divinatorie e, dalla notte dei tempi, ogni città, ogni esercito, ogni regno ha basato le sue scelte sui vati che esaminavano le viscere di animali sacrificati o studiavano il volo degli uccelli per trarne pronostici.
A quei tempi era molto importante conoscere l'avvenire e sapere ciò che gli dei avevano preparato per gli uomini, in modo da avere una guida da seguire nella vita: allora vi era una profonda fede nelle divinità, poiché esse comandavano ogni avvenimento sulla Terra.
Gli dei erano sempre pronti a dare un consiglio, un incoraggiamento o un suggerimento a chi lo chiedeva, per questo gli indovini (di solito sacerdoti) erano persone ritenute molto importanti e venivano interpellati per ogni decisione sia a livello sociale sia per le normali scelte di vita quotidiana. L'indovino era il "maestro della conoscenza o del sapere segreto", quel sapere che aiuta a conoscere tutto ciò che è corretto e ciò che può essere d'aiuto, ma anche i nemici della salute e le forze oscure presenti nell'ambiente.

La divinazione si può dividere in tre grandi gruppi, a seconda dei metodi impiegati e dell'uso o meno di precisi supporti matematici.
Il primo gruppo comprende l'astrologia, la geomanzia, la chiromanzia, la fisiognomica, in alcuni casi anche la cartomanzia, l'I Ching, la radiestesia e altre. Queste sono arti divinatorie che oltre una grossa componente istintiva, prevedono uno studio approfondito e una buona conoscenza dei simboli, della matematica e dell'ambito storico in cui si sono sviluppate. Per esempio l'astrologia, che è una scienza fra le più studiate ed è progenitrice di tutte le altre arti di previsione, è nata con l'uomo e lo ha accompagnato per millenni regolando la vita, la riproduzione e i ritmi biologici.
L'astrologia fu contestata e superata con l'illuminismo, che la separò dall'astronomia: quest'ultima rimase l'unica SCIENZA DEL CIELO priva, però, d'ogni supporto spirituale.
Il secondo gruppo di divinazione è quello delle arti chiamate "Istintive", cioè che abbisognano di una sensibilità magica dell'uomo. A questo gruppo appartengono la cartomanzia, la lettura dei fondi di caffè o di tè, l'interpretazione con i fagioli o con gli ossicini di pollo e i segni delle rune, sulle cortecce degli alberi, nelle braci, sulle rocce scavate dall'acqua o nel fango disseccato. La divinazione istintiva non ha bisogno di preparazione e si può praticare ovunque perché non usa i mezzi del primo gruppo, come l'astrologia o la geomanzia e si può praticare ovunque.
Il terzo gruppo si basa sulla veggenza: è il più affascinante, ma anche il più difficile, perché chi divina ha bisogno d'essere sicuro delle proprie doti e di avere molta esperienza, ma anche coraggio, dal momento che, per operare, bisogna porsi in una condizione di vuoto nell'attesa che una forza esterna interagisca con la propria mente.
Non è possibile insegnare a divinare secondo questo terzo gruppo, poiché la veggenza è una dote innata, sepolta nell'Io profondo, anche se si possono risvegliarne le facoltà con l'utilizzo di alcuni esercizi yoga e con danze ed incensi speciali.
A volte questa dote si risveglia dopo un incidente e l'uomo diviene veggente.
Una cosa importante va sempre ricordata, è che non bisogna mai far uso di sostanze allucinogene, perché provocano allucinazioni e non veggenza!

La ricerca e gli studi scientifici hanno reso possibile predire alcuni eventi in modo più o meno preciso, come le eclissi, i cambiamenti climatici e le eruzioni vulcaniche, ma queste non sono divinazioni. La divinazione presume l'influenza del destino o delle forze sovrannaturali, mentre le previsioni scientifiche si basano su osservazioni che si riferiscono esclusivamente ai fenomeni naturali.
Vi sono alcune teorie pseudoscientifiche su come funziona la divinazione. Una di queste si fonda sulla mente inconscia e ha basi empiriche. Se ci si basa su questa ipotesi, la divinazione è il processo con cui si decodificano i messaggi della mente inconscia.

(tratto da: LA GEOMANZIA la magia della terra- Gigi Capriolo)

Nessun commento:

Tema Fantastico S.p.A.. Powered by Blogger.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...