Disclamer: Ricordo che il presente servizio viene offerto come ludico e di intrattenimento e quindi rispetta tutte le leggi vigenti *** La cartomanzia non è una scienza esatta, si consiglia sempre e comunque di mantenere un distacco critico.


I Chakra


La funzione principale dei Chakra è quella di assorbire l'energia, metabolizzarla, alimentare le aure e, infine, rilasciare o emettere energia all'esterno. Di fatto però le funzioni dei chakra sono numerose e complesse. Il loro numero è infinito: noi prenderemo in considerazione solo i sette più importanti. Ogni chakra ha un colore che è in relazione con quello dell'aura corrispondente e che deriva dalla frequenza della vibrazione del chakra stesso. A ogni chakra sono abbinati un mantra (formula a cui è attribuito un valore evocativo) e una nota musicale. Nella rappresentazione orientale possiedono un numero variabile di petali come fossero dei fiori. In una visione più moderna, vengono rappresentati come dei vortici di energia: piccoli coni a spirale che girano. Vediamo nel dettaglio i Chakra:


Chakra01.gifPrimo chakra:    Muladhara (centro della radice)
colore; rosso
Nota: sol
Mantra: Hum
numero dei petali o vortici: 4
si trova alla base della colonna vertebrale è il chakra della base o radice, quindi è connesso con la nostra esistenza terrena a livello propriamente fisico e con il tatto. Si relaziona con quel livello della coscienza che ci permette di sopravvivere nel mondo, quindi con tutto ciò che è materiale, solido e corporeo, nonché con la nostra energia fisica anche a livello quantitativo e con la nostra spinta a vivere nel mondo fisico. Più questo chakra è aperto, funzionante e vitale e più la nostra energia fisica sarà quantitativamente elevata; quindi, saremo ben "radicati" e vivremo la nostra esistenza con determinazione e costanza.
Chakra02.gifSecondo chakra: Svadnisthana (dolcezza)
colore: arancio
Nota: re
mantra: Svam
numero petali o vortici: 6
si trova all'altezza dell'ombelico-vertebre sacrali è il chakra della propagazione della specie e, quindi, della riproduzione. Perciò è anche la fonte dell'energia e del piacere sessuale. Stimola la ricerca creativa del piacere materiale ed è preposto al piacere delle cose belle, all'arte, alle emozioni. E' ovviamente, legato alle relazioni con gli individui dell'altro sesso. E' il chakra del movimento, dell'espansione e dell'intuizione emotiva.
Chakra03.gif Terzo chakra: Manipura (gemma lucente)
colore: giallo
nota: mi
mantra: Ram
numero di petali...: 10
è collocato nel plesso solare- cupola del diaframma è il chakra della razionalità, della vitalità, della volontà, dell'azione, del potere e, nel suo aspetto posteriore, dell'autoguarigione. Chakra potente e solare, ci rivela il nostro diritto di esistere e la nostra collocazione nell'universo e promuove l'autoaccettazione. Attraverso la sua espressione totalmente armonica, noi siamo nel mondo con la pienezza dei nostri attributi fisici e mentali e ci muoviamo sul piano materiale in modo sciolto e armonioso, godendone appieno.
Chakra04.gifQuarto chakra: Anahata (non colpito tutto) 
colore: verde
nota: fa
mantra: Iam
numero petali: 12
è collocato nella regione del cuore, tra i due capezzoli. E' il chakra di mezzo, il ponte, la fucina alchemica che trasforma e rende compatibili le energie dei primi tre chakra, facendole salire verso l'alto, e degli ultimi tre, facendole scendere verso il basso. E' il chakra che ci permette di amare totalmente e incondizionatamente tutto e tutti. Quando è aperto e vitale, ci poniamo in relazione con ogni cosa vedendone l'interezza, accettandone sia la bellezza che gli aspetti negativi e donando amore senza attenderci niente in cambio. Nella sua visione posteriore, rappresenta la volontà del nostro io nei confronti del mondo esterno, unita alla volontà divina. Quando è aperto ci permette una visione armonica di ciò che circonda: siamo in grado di avere atteggiamenti positivi riguardo alle nostre azioni e di considerare gli altri come sostegni per quanto stiamo compiendo. E' anche il chakra attraverso cui passa tutta l'energia che desideriamo donare agli altri. Solo se questo chakra è aperto e vitale siamo in grado di trasmettere agli altri l'energia che porta alla "guarigione".
Chakra05.gifQuinto chakra: Vishuddha (purificazione)
colore: azzurro- blu
nota: sol
mantra: Ham
num petali: 16
è collocato tra gola e cervicale. E' il chakra della comunicazione, del suono e della vibrazione. Della capacità di recepire e di assimilare, nonché dell'espressione della propria personalità, nell'ambiente sociale e nell'attività lavorativa. Si relaziona con gusto, udito e olfatto. Quando il quinto chakra è aperto e funzionante, siamo consapevoli della responsabilità del nostro nutrimento, in tutti i sensi: dal soddisfacimento dei nostri bisogni materiali a quello delle nostre esigenze più spirituali. Comprendiamo quindi, di essere noi i diretti responsabili di quanto riceviamo e assimiliamo. Siamo consapevoli del nostro ruolo nell'ambiente sociale e professionale e ci attiviamo per ottenere il massimo della soddisfazione. Vishuddha è il chakra della "purificazione" e della comunicazione che è suono e vibrazione.
Chakra06.gif Sesto chakra: Ajna (conoscenza, percezione, comando)
colore: indaco- viola
nota: la
mantra: Om
è collocato sulla fronte, tra le sopracciglia e dietro la nuca. E' il chakra dell'aspetto mentale e della "visione superiore" e viene anche comunemente chiamato "terzo occhio". Presiede al senso della vista. Nella sua espressione anteriore, è associato alla facoltà di visualizzare e di rendere comprensibili i concetti intellettuali e, nella sua espressione posteriore, alla facoltà di attuazione dei concetti stessi. Percezione, conoscenza e comando sono le prerogative di questo chakra. Esso ci fa entrare nel mondo del "non materiale", dell'apparentemente invisibile, attraverso, appunto, la percezione extrasensoriale, per portarci conoscenza e, quindi, profonda consapevolezza di ciò che ci circonda, permettendoci di comandare e di guidare la nostra esistenza.
Chakra07.gif Settimo chakra: Sahasrara (mille petali)
Colore: bianco e oro
nota: si
mantra: M.
numero dei petali o vortici: 1000 (972)
è collocato sulla sommità della testa, in corrispondenza della "fontanella". E' il chakra che ci pone in relazione con la nostra parte più spirituale, con il nostro essere completo e con la realtà cosmica. L'apertura di questo chakra porta alla completezza dell'essere, ma solo se ci si perviene attraverso l'apertura e la consapevolezza di tutti gli altri chakra, nessuno escluso. Il settimo chakra è la luce di conoscenza e di consapevolezza, è visione globale dell'universo e, nel nostro cammino di crescita, può farci raggiungere la serenità spirituale che deriva dalla conoscenza universale.
                                                         

Tema Fantastico S.p.A.. Powered by Blogger.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...